Riso venere ai frutti di mare

Il riso nero ai frutti di mare è un primo piatto molto particolare, formato da un aromatico riso venere dall’elegante e naturale colore nero, arricchito con  cozze, vongole, gamberi e pomodorini.

Questo risotto può essere preparato in occasioni particolari, come un pranzo formale e importante, una romantica cenetta, o persino durante le feste Natalize. Rendendo così speciale la serata in compagnia dei vostri ospiti! Provate anche voi il riso venere ai frutti di mare e conquisterete davvero tutti!

Ingredienti

  • Riso nero Venere 320 g
  • Cozze 1 kg
  • Vongole 700 g
  • Gamberi code 8
  • Prezzemolo tritato 2 cucchiaini
  • Aglio 4 spicchi
  • Pepe nero q.b.
  • Olio di oliva extravergine 5 cucchiai
  • Pomodorini ciliegino 8

Come preparare il Riso venere ai frutti di mare

Per preparare il riso venere ai frutti di mare iniziate lessando il riso nero in acqua salata, portatelo a cottura e scolatelo lasciandolo molto al dente (1).
Nel frattempo, scegliete le cozze una ad una; lavatele, togliete la barbetta e grattate molto bene il guscio esternamente. Anche le vongole andranno scelte una ad una, lavate e lasciate spurgare con acqua e sale fino al momento dell’utilizzo.
In un tegame ponete due cucchiai di olio e uno spicchio di aglio che farete dorare (2); buttateci dentro le vongole (3), attendete fino a che non si apriranno, quindi spegnete il fuoco.

In un altro tegame piuttosto capiente, ponete le cozze, il prezzemolo tritato, 2 spicchi d’aglio spezzettati, un po’ di pepe e lasciate cuocere fino a che i molluschi non si dischiuderanno (4).
Sgusciate le code di gamberi (tranne 4 che utilizzerete per decorare i piatti) e tagliatele a pezzetti (5).Nel frattempo sgusciate le vongole e le cozze (lasciandone qualcuna intera per la decorazione dei piatti) e filtrate l’acqua di cottura di entrambe (6) che utilizzerete per insaporire il riso.

In un tegame antiaderente ponete 3 cucchiai di olio, uno spicchio d’aglio schiacciato e aggiungete i pomodorini tagliati in 4 parti (7): fateli cuocere per qualche minuto e poi aggiungete le code dei gamberi (8) e il riso nero (9).

Mescolate, aggiungete 2/3 cucchiai di acqua di cottura dei molluschi per insaporire e unite le cozze e vongole (10), il prezzemolo tritato (11) e il pepe. Amalgamate gli ingredienti e impiattate, decorando ogni piatto con una cozza intera, qualche vongola col guscio e una coda di gambero intera (12).

Pan brioche all’olio di oliva

 

Il pan brioche è una pasta leggera lievitata e semidolce che solitamente è preparata con uova, farina, burro e zucchero. Il nostro pan brioche all’olio di oliva si distingue dalla versione classica per l’utilizzo di un grasso vegetale, l’olio extravergine di oliva, a sostituzione del burro. Il risultato è un pane leggero e soffice che si presta perfettamente per ogni tipo di farcitura, sia dolce sia salata. Generalmente il pan brioche serve per la confezione di sandwich e di canapé guarniti con carni, pesce, pollo, formaggi e varie verdure. Durante la preparazione, molto semplice, bisogna prestare attenzione alla lievitazione che deve avvenire in un ambiente tiepido di circa 27-28 ⁰C. Se l’impasto dovesse risultare troppo duro, aumentate leggermente le dosi di latte e acqua e aggiungeteli a filo per rendere l’impasto più lavorabile. Una volta pronto si mantiene morbidissimo anche dopo alcuni giorni, basta conservarlo nei sacchetti per alimenti.

Ingredienti

  • Latte40 g
  • Acqua40 g
  • Farina manitoba125 g
  • Farina 00125 g
  • Miele1 cucchiaino
  • Lievito di birra5 g
  • Olio extravergine di oliva25 g
  • Uova2
  • Tuorlo1
  • Zucchero15 g
  • Sale5 g
  • Semi misti1 manciata

PREPARAZIONE PAN BRIOCHE ALL’OLIO DI OLIVA

  1. Preparate il lievitino: in una ciotola mescolate 30 g di latte, 30 g di acqua, 50 g di farina manitoba e 50 g di farina 00. Aggiungete il lievito e il miele e impastate fino ad ottenere un impasto liscio. Lasciate lievitare fino a quando l’impasto non sarà raddoppiato, occorreranno circa 40 minuti.
  2. Preparate ora l’impasto: mescolate 75 g di farina 00 con 75 g di farina manitoba, aggiungete 10 g di acqua e 10 g di latte, 25 g di olio extravergine di oliva, 15 g di zucchero, 5 g di sale, un uovo e il tuorlo. Amalgamate bene gli ingredienti fino a formare un impasto liscio e omogeneo.
  3. Prendete il lievitino, schiacciatelo bene e tiratelo con le mani, aggiungetelo all’impasto e lavoratelo finché i due impasti non saranno perfettamente amalgamati (non ci devono essere più striature bianche). Trasferite in una ciotola e lasciate lievitare l’impasto, ben coperto e a temperatura ambiente, fino a quando non sarà raddoppiato, occorreranno circa 2 ore.
  4. A lievitazione finita sgonfiate un poco la pasta con le mani e modellatela fino a ottenere un cilindro. Rivestite uno stampo da plum cake con carta forno, ungete leggermente e versateci l’impasto. Lasciate lievitare per 30-40 minuti circa ovvero fino a quando il pane avrà occupato interamente lo stampo. Spennellate con un po’ di uovo sbattuto e decorate a piacere con i semi che preferite.
  5. Infornate in forno già caldo a 220° per i primi 20 minuti e proseguite la cottura a 180/190° per altri 20 minuti. Se la superficie dovesse colorire troppo, coprite lo stampo con carta alluminio. Sfornate e lasciate raffreddare su una gratella prima di tagliarlo. Sfornate e lasciate raffreddare su una gratella prima di tagliarlo a fette.

Capesante marinate

La capasanta, detta anche ventaglio o conchiglia del pellegrino, è un mollusco bivalve dalla carne bianca tenera, con una parte arancione più cremosa. Apprezzate sia per la loro bontà che per l’apporto di sodio, sali minerali, calcio e omega3, sono un alimento particolarmente gustoso e leggero. Possono essere servite sia cotte che crude, come antipasto o come sugo per piatti più elaborati. Prima di consumarle è importante eliminare la parte filamentosa e quella scura. Le nostre capesante marinate sono un piatto delicato e fresco: vengono private della parte arancione che potrà essere conservata per altri utilizzi, si lasciano marinare in olio d’oliva e lime per qualche ora e sono poi condite con melograno, pomodorini e coriandolo fresco.

Ingredienti per 4 persone

  • Capesante20
  • Cipolle rosse1
  • Pomodori ciliegini18
  • Coriandolo1 ciuffo
  • Melagrane1
  • Olio extravergine di oliva4 cucchiai
  • SaleQuanto basta
  • PepeQuanto basta
  • Lime2

PREPARAZIONE CAPESANTE MARINATE

  1. Spremete i lime e mescolatene il succo con l’olio extravergine di oliva. Lavate, asciugate e tagliate a dadini le capesante e disponetele in un piatto. Cospargete con la marinata di lime e olio e riponete in frigorifero per un’ora.
  2. Sbucciate la melagrana. Lavate i pomodorini e tagliateli a metà. Sbucciate e affettate finemente la cipolla rossa. Lavate, asciugate e sfogliate il coriandolo, quindi pulitelo e tritatelo grossolanamente.
  3. Mescolate le capesante marinate, i pomodori, la melagrana, la cipolla in una ciotola capiente, quindi irrorate con la marinata e guarnite con il coriandolo tritato. Aggiustate di sale e pepe e suddividete nei piatti da portata
CHIUDI
CLOSE